Degustazioni 38 results

degustazioni

Szigeti, Muscat Ottonel Extra-dry metodo classico: la degustazione

C’è sempre stata storia per i Metodo classici con un buon dosaggio di zucchero – extra dry o dry (quindi, da 17 grammi/litro  sino a 32) -; anzi, nel passato, lo stesso Champagne era cercato a livelli zuccherini ben maggiori di quelli che apprezziamo oggigiorno. La tradizione è rimasta e sebbene l’extra dry sia appannaggio di bollicine più facili, non sono poche le maison “tradizionali” che inseriscono vini di questa dolcezza in portfolio. Ne abbiamo provato uno austriaco, ...

Santa Margherita, Refosco Impronta del Fondatore Lison Pramaggiore DOC: la degustazione

La gronda lagunare veneta, schiacciata fra le ultime zone umide dell’Alto Adriatico, i fiumi Piave e i magredi del Tagliamento, e le Prealpi rappresenta un terroir molto particolare, con scarsa escursione termica parzialmente mitigata dalle brezze marine, con suoli argillosi ricchi di sali minerali. E’ stata parte importante dello “stato de tera” della Repubblica Serenissima destinata a produrre il grano ed il vino per la flotta marciana e mantiene ancora oggi una forte vocazione ...

I Veroni, Quona 2014, Riserva Chianti Rùfina DOCG: la degustazione

Secondo vino in degustazione per I Veroni: in questo caso si tratta di un Sangiovese in purezza selezionato dal vigneto - 5 ettari e poco più - che lambisce l’antica Pieve di San Martino a Quona, da cui prende il nome a circa 250 metri d’altitudine esposto a sud ovest caratterizzato anche dall’ inerbimento alternato dei filari con selezione di miscuglio erboso. Fermentazione a temperatura controllata protratta per circa 25 giorni; malolattica svolta in legno e maturazione per circa 18 ...

I Veroni “I Dòmi” 2015 Chianti Rùfina DOCG biologico: la degustazione

I Veroni, cantina guidata da Lorenzo Mariani, con i loro 70 ettari di proprietà, sono l’azienda che dà il benvenuto al territorio del Chianti Rùfina, quello che guarda verso l’Arno, zona più calda e con altitudini collinari. 21 ettari in tutto sono destinati a vigneto. Da quest’anno vengono evidenziati in etichetta i cru, ovvero i singoli vigneti dove nascono i sui vini più importanti. I Dòmi 2015 – ad esempio - nasce dalla vigna situata alle spalle della sede aziendale, esposta a ...

Kettmeir Pinot Nero Maso Reiner Alto Adige DOC: la degustazione

Maso Reiner, a Pochi di Salorno, sulle colline che guardano al Lago di Caldaro è uno dei “cru” di Kettmeir, la componente sud-tirolese di Santa Margherita. Qui, a 400 metri d’altitudine, nascono le migliori uve Pinot e Chardonnay della cantina destinate in larga parte alla spumantistica. Con la sola eccezione di un’aliquota di produzione destinata ad alcune “grandi selezioni”. Una di questa è dedicata al Pinot nero: il terreno su cui nasce questo vino è di origine calcarea con ...

Umani Ronchi Extrabrut s.a.: il Metodo classico dominato dal Verdicchio

 Cosa può diventare il Verdicchio, nobile autoctono? Certamente un grande spumante Metodo classico come testimonia l’Extrabrut di Umani Ronchi.  Un blend, prima annata nel 2011, formato al 65% da Verdicchio e a chiudere dallo Chardonnay. I vigneti, di età compresa tra gli otto e i trenta anni, allevati a Guyot, sono situati nella fascia collinare che va dai 200 ai 350 metri sul livello del mare, sulle due sponde opposte della valle dell’Esino nell’area “classica” del Verdicchio ...

Montunal 2016, Lugana Doc, il clamoroso “entry level” di Montonale: la degustazione

Montonale è una giovane Cantina del Lugana che in pochi anni sta conquistando grande considerazione. Trae origine da una tradizione famigliare avviata all'inizio del Novecento. Dopo un periodo di pausa dovuta ad una successione, nel 2002 l'attività vitivinicola riparte da tre fratelli - Roberto, Claudio e Valentino Girelli - e da un solo ettaro; da cisterne in cemento vetrificate a mano. Si torna sui banchi di scuola, e dalle prime 800 bottiglie imposte ad amici e parenti si punta a ...

Franciacorta extra-brut Rosè Cuvée del Lago 2011 Massussi: la degustazione

Luigi Massussi è uno dei più giovani e piccoli produttori della Franciacorta; sta in una delle aziende più a settentrione della denominazione e in una delle poche che ha i vigneti a circa 400 metri sul livello del mare, sui fianchi delle colline che dominano il Lago d'Iseo, il quale - ovviamente - influenza il microclima della tenuta. La passione della famiglia Massussi per la viticoltura risale però alla seconda metà XIX secolo, quando già il trisavolo omonimo  produceva vino rosso. I ...

Vermentino Doga della Clavule: la degustazione

Il Vermentino è un vitigno dalla provenienza incerta, ma dopo numerose ricerche viene ritenuto una varietà della Malvasia Grossa dei Pirenei orientali diffusasi verso la fine dell'Ottocento in Francia. Da qui sarebbe approdato sulle coste maremmane dove si è acclimatato acquisendo caratteristiche varietali che in queste zone lo rendono un vitigno ben riconoscibile e sensibilmente diverso da quello coltivato in Liguria e Sardegna. Vino e vitigno della tradizione, il Vermentino cresce sulle ...

Plantation Rum “Old fashioned traditional dark Overproof”, il nuovo blend di Alexander Gabriel

Debutta in Italia “Old Fashioned Traditional Dark Overproof”, il blend creato dal Master Blender Alexandre Gabriel per Rum Plantation: il blend è di pregiati rum provenienti dal Venezuela, dalla Jamaica e dalle Barbados. Dal sapore intenso e ricco, il corpo è costituito da note di caramello, caffe, arancia, prugna, marmellata e tartufo mentre sentori di cioccolato e affumicato completano il gusto di questo complesso blend, disegnato appositamente per la mixologia. Il processo di ideazione ...