Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie.

OK

Con Amaro Lucano vinci “Casa Azzurri” in Brasile

Da Dicembre 2013 fino ad Aprile 2014 acquistando al supermercato una bottiglia di Amaro Lucano da 50 cl o da 70 cl sarà possibile partecipare a "Vinci Casa Azzurri Brasile", il concorso promosso da Lucano, partner di Casa Azzurri Brasile, in occasione dei Mondiali di Calcio 2014. In palio migliaia di premi a vincita immediata e la possibilità di partecipare all'estrazione finale di un viaggio per due persone in Brasile, per sette notti, con accesso alle attività e agli eventi organizzati da Casa Azzurri. Per partecipare basterà acquistare nei supermercati una bottiglia di Amaro Lucano contrassegnata dal collarino illustrativo del concorso, collegarsi sul sito www.amarolucano.it, entrare nell’apposita sezione "Vinci Casa Azzurri Brasile", scoprire il codice presente all’interno della bottiglia ed inserirlo online per scoprire subito se si è tra i vincitori di uno dei 3.000 premi in palio firmati Lucano e Casa Azzurri Brasile: 1.500 palloni da calcio, 1.000 porte da calcio pieghevoli e 500 sport pack composte da un pallone da calcio, un telo da mare e un borsone. Tutti coloro che registreranno il codice di partecipazione e i propri dati sul sito parteciperanno in ogni caso all'estrazione del grande premio finale: il viaggio a Casa Azzurri in Brasile. (click to read more)

Con Amaro Lucano vinci “Casa Azzurri” in Brasile

Il concorso "Vinci Casa Azzurri Brasile" sarà promosso attraverso numerose attività a supporto
delle vendite: una campagna stampa sulle più importanti testate sportive italiane e una campagna
televisiva specificatamente studiata per comunicare il concorso a premi. Inoltre sono previste
numerose iniziative sulle pagine Twitter e Facebook di Lucano.

Amaro Lucano è lo storico amaro prodotto a Pisticci fin dal 1894. Ancora oggi Amaro Lucano viene realizzato a partire da oltre 30 erbe officinali sapientemente dosate, tra cui ricordiamo l’assenzio, l’angelica, il sambuco e la genziana. Una storia fatta di passione e autenticità racchiusa nella ricetta segreta del Cavalier Pasquale Vena, che si tramanda di generazione in generazione e che tutt’ora la famiglia Vena custodisce gelosamente. Lucano non è solo Amaro: vi è una vasta gamma di prodotti che comprende altri tre prodotti a marchio Lucano, ovvero un liquore al Caffè Lucano, un Limoncello, una Sambuca e oltre che altri distillati apprezzati in tutto il mondo.



Condividi Lascia il tuo commento 0 commenti

 
Sfoglia l'archivio

MONVISO ACQUISISCE LA BISCOTTERIA TONON DI VERONA

Monviso, storica azienda piemontese, leader nel campo dei prodotti da forno di qualità e salutistici, ha perfezionato in data odierna l'acquisizione di Biscotteria Tonon, nota società veronese produttrice dal 1928 di biscotti e di prodotti salati. Manfredi Cusmano, A.D. di Monviso, ha dichiarato: “L’acquisizione di Biscotteria Tonon costituisce un’operazione di valenza strategica per Monviso, e ci permette di entrare in nuovi mercati dei prodotti da forno, con un’ampia gamma di biscotti e pasticceria, ed in parallelo di rafforzare ulteriormente la nostra presenza all'estero, anche in nuovi mercati. Inoltre, tramite questa operazione, potenzieremo la distribuzione dei nostri prodotti, andando a rafforzare offerta e visibilità – oltre che nel canale della grande distribuzione organizzata – anche nel comparto del food service”. Massimo Grasselli, Presidente di Monviso e Managing Partner di PM&Partners, ha dichiarato: “Questa operazione si inserisce perfettamente nel percorso di Monviso e contribuirà ad accelerare il processo di crescita e rafforzamento della Società, in linea con la nostra strategia di investire in aziende italiane eccellenti per accompagnarle in una fase di ulteriore sviluppo”. L'acquisizione dà vita ad un nuovo grande gruppo italiano del segmento bakery premium, con un fatturato di oltre 40 mln ¤, dotato di un organico di 150 persone, e in grado di esportare la migliore tradizione del made in Italy alimentare nel mondo. (Click to read more)


CONSORZIO MONTEFALCO: IL CDA CONFERMA PAMBUFFETTI PRESIDENTE E APPROVA NUOVO DISCIPLINARE

Si è riunita l’assemblea dei soci che ha eletto il nuovo Consiglio di amministrazione del Consorzio Tutela Vini Montefalco. Nessun cambio al vertice. Resta salda la presidenza di Amilcare Pambuffetti, giunto con successo al suo secondo mandato, mentre dovremo attendere ancora qualche settimana per dare un volto al nuovo Vicepresidente. Tra i 10 componenti del nuovo Consiglio di amministrazione, in carica fino al 2017, in ordine alfabetico: Filippo Antonelli, Paolo Bartoloni, Marco Caprai, Corrado Dal Piaz, Giampaolo Farchioni, Peter Robert Heilbron, Alessandro Meniconi, Lamberto Spacchetti, Giampaolo Tabarrini e Vincenzo Tassinari. E se la composizione del board non riserva grosse sorprese, il nuovo corso del Consorzio Tutela Vini Montefalco punta all’unanimità a una determinante svolta approvando importanti modifiche al disciplinare su norme di imbottigliamento e uvaggi del Montefalco DOC e aprendo al “Grechetto”. (Click to read more)


L'IRLANDESE MARK MORIARTY E' IL S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2015

È Mark Moriarty il S.Pellegrino Young Chef 2015. Durante l'esclusiva serata di gala che si è tenuta venerdì 26 giugno al The Mall di Milano, lo chef irlandese del Culinary Counter di Dublino ha conquistato il titolo, trionfando sugli altri 19 finalisti internazionali con il suo piatto Celeriac baked in barley and fermented hay, cured and smoked celeriac, tutto a base di sedano rapa, che nel servizio prevedeva l'uso di una tazza appartenuta a sua nonna. Una ricetta con ingredienti umili, di chiara identità irlandese in cui emerge il legame con la tradizione della terra di origine dello chef. La vittoria è il punto di arrivo di quello che Alessandro Cattelan, presentatore della serata, ha definito "un lungo viaggio" iniziato a novembre 2014, quando oltre 3000 giovani chef da tutto il mondo hanno presentato la propria candidatura sul sito www.finedininglovers.com per poi partecipare alle selezioni locali, da cui sono emersi i 20 finalisti che si sono sfidati a Milano. Moriarty è stato premiato da una straordinaria giuria formata da sette chef che costituiscono un vero punto di riferimento nel panorama gastronomico mondiale: Gastón Acurio, Yannick Alléno, Massimo Bottura, Margot Janse, Yoshihiro Narisawa, Joan Roca e Grant Achatz. “Il premio è un traguardo emozionante ed è stato straordinario incontrare e lavorare con colleghi e persone meravigliose in un clima di grande collaborazione e serietà professionale. Sono orgoglioso di avere conquistato il podio per il mio Paese, l'Irlanda, grazie anche ai consigli di una grandissima chef come Clair Smith che ringrazio per l'indispensabile supporto" ha dichiarato Mark sul palco. Sul podio, al secondo posto, la peruviana Maria José Jordan con il suo piatto Immortal Technique: Citrus, Rosemary, Gin, seguita dal norvegese Christian André Pettersen che ha presentato il piatto East meets West. La fase finale del talent ha visto sfidarsi giovani che hanno dimostrato tutta la loro passione per il mestiere di chef. Tra loro anche il ventiquatrenne Paolo Griffa, sous chef del ristorate Piccolo Lago di Mergozzo, supportato dalla mentor Cristina Bowerman che non si è qualificato per il podio ma che ha dato grandissima prova di maturità e determinazione (Click to read more)


MASI AGRICOLA AMMESSA ALLE NEGOZIAZIONI SU AIM ITALIA

Masi Agricola S.p.A. tra i principali produttori italiani di vini di qualità, profondamente radicata in Valpolicella Classica e nei più vocati terroir delle Venezie, conosciuta nel mondo per i suoi Amaroni, informa che in data odierna Borsa Italiana ha ammesso alle negoziazioni le azioni ordinarie di Masi Agricola (“Azioni”) su AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale, sistema ultilaterale di negoziazione, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.. L’ammissione è avvenuta a seguito del collocamento istituzionale (“Collocamento Istituzionale”) rivolto esclusivamente ad investitori qualificati italiani ed istituzionali esteri (con esclusione di Stati Uniti, Australia, Canada e Giappone e di ogni altra giurisdizione nella quale il collocamento istituzionale è soggetto a restrizioni) di n. 6.436.000 “Azioni”, di cui n. 4.347.000 Azioni rivenienti dall’aumento di capitale della Società e n. 2.089.000 Azioni poste in vendita da Alcedo SGR S.p.A., azionista per il tramite del veicolo BAC.CO S.p.A. (Alcedo SGR). E’ stata inoltre esercitata da parte dei Joint Global Coordinator l’opzione di over allotment per ulteriori 965.000 Azioni concessa da Alcedo SGR. Nel giorno del debutto in Borsa Italiana il flottante sul mercato sarà pari al 20% del capitale sociale. Il Collocamento Istituzionale delle Azioni risulta essere la più grande operazione di raccolta di capitali completata su AIM Italia (esclusa la raccolta effettuata dalle SPAC, special purpose acquisition company). La Società ha determinato in Euro 4,60 il prezzo delle Azioni offerte nell’ambito del Collocamento Istituzionale, che ha generato una domanda complessiva di quasi 1,3 volte il quantitativo offerto. La domanda proviene per circa il 55% da 25 investitori italiani e per il restante 45% da 32 investitori esteri. È stata concessa da parte di Alcedo SGR ai Joint Global coordinator un’opzione (c.d. Greenshoe) per l’acquisto al prezzo del Collocamento Istituzionale di Azioni fino ad un massimo di n. 965.000, pari al 15% delle Azioni oggetto del Collocamento Istituzionale. Tale opzione potrà essere esercitata, in tutto o in parte, entro i 30 giorni successivi alla data di inizio delle negoziazioni delle azioni della Società su AIM Italia. Si precisa che l’operazione non prevede alcuna offerta al pubblico di azioni Masi Agricola. La data di inizio delle negoziazioni delle azioni della Società è prevista per martedì 30 giugno 2015. Per lo stesso giorno è fissato il pagamento delle Azioni offerte nell’ambito del Collocamento Istituzionale. Il Presidente di Masi Agricola, Sandro Boscaini, ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto di questa prima alleanza in Italia tra la produzione di vino di qualità e il mercato dei capitali: una sinergia necessaria per la crescita in un mondo globalizzato. Instaureremo con i nostri nuovi azionisti un rapporto di lungo termine, basato su programmi di ampio respiro e una comunicazione costante e trasparente. La nostra famiglia, che non ha venduto nemmeno un’azione e mantiene la maggioranza assoluta del capitale, intende preservare il DNA e lo stile dell’azienda, che dopo avere maturato risultati in una lunga storia di successi si apre ora a nuove prospettive.” Federico Girotto, Consigliere Delegato di Masi Agricola, ha aggiunto: “Abbiamo incontrato i più qualificati investitori italiani e internazionali in 7 differenti Paesi, riscontrando grande apprezzamento per il nostro brand e il nostro modello di business, e più in generale per le eccellenze del Made in Italy.” (Click to read more)


APRE A DUBLINO LA NUOVA DISTILLERIA TEELING

E' stata inaugurata la nuova distilleria Teeling, in pieno centro a Dublino (Repubblica d’Irlanda): si tratta della prima distilleria cittadina dopo oltre 125 anni, ed è al momento l’unica distilleria pienamente attiva della capitale irlandese. L’apertura del nuovo impianto di distillazione rappresenta per la Teeling il controllo dell’intera filiera produttiva, dalla materia prima alla bottiglia. La struttura è completata da un grande centro visitatori, aperto 7 giorni su 7 e ideale per visite e degustazioni guidate; il centro visitatori è dotato di una caffetteria, di un bar, di uno spazio dedicato per gli eventi e di un punto vendita per i turisti. Jack Teeling, amministratore delegato della Teeling, ha commentato: “È un momento epocale nella storia della nostra Azienda, il coronamento di tre lunghi anni di lavoro. Siamo orgogliosi di inaugurare la nostra nuova distilleria, e di far rivivere a Dublino, dopo tanto tempo, l’antica arte della distillazione. Siamo anche molto fieri di aprire al pubblico il nostro splendido centro visitatori, e siamo certi che diventerà in breve una tappa irrinunciabile per i turisti di tutto il mondo in visita a Dublino”. (Click to read more)


DOMENICA LA BIRRA TRAPPISTA DI ORVAL A BAZZANO (BO)

La birra trappista dell'Abbazia di Orval, nella Vallonia Belga, arriva a Bazzano (BO) alla Rocca dei Bentivoglio, insieme all'assaggiatore di birra (chiamato “zytholog” in termine fiammingo) Cesare Assolati, dell'ambasciata Italiana Confrerie Sossons D'Orvaulx. La degustazione della birra trappista Orval guidata da Assolari, abbinata a parmigiano del territorio, stabilirà un primo contatto e un primo legame tra due terre nelle quali ha vissuto Matilde di Canossa: la Vallonia Belga, e in particolare la sede dei monaci trappisti che producono la birra, e la Valsamoggia, con il borgo di Monteveglio e la Rocca di Bazzano. (cLICK TO READ MORE)


San Pellegrino Young Chef 2015: oggi la finale

Oggi Milano, la città di Expo 2015, ospiterà i venti giovani cuochi under trenta provenienti da tutto il mondo che mostreranno il loro talento e la loro creatività per guadagnare il titolo di S. Pellegrino Young Chef 2015. Per vincere l’ambito premio gli Chef presenteranno i loro piatti davanti ad una giuria straordinaria formata da sette famosi Chef internazionali: Massimo Bottura, Gastón Acurio, Yannick Alléno, Margot Janse, Yoshihiro Narisawa, Joan Roca e Grant Achatz. San Pellegrino ha affidato ad ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, il cui rettore è il Maestro Gualtiero Marchesi il compito di selezionare i semifinalisti, dieci per ogni area geografica del mondo, tra più di tremila candidati (tutti con meno di 30 anni e un esperienza di lavoro di almeno un anno in un ristorante come cuochi professionisti) sulla base di cinque regole basilari: ingredienti, competenze, talento, estetica e messaggio. In questo straordinario evento, ALMA sarà al fianco del partner S.Pellegrino anche per tutta la parte organizzativa e per il supporto tecnico ai 10 giovani finalisti durante la fase finale al The Mall di Milano, con una squadra di 25 assistenti, 3 Executive Chef and alcuni dei suoi più importanti docenti, tra cui i coordinatori didattici Giovanni Ciresa e Matteo Berti, e i docenti Cristian Broglia e Piero Di Turi. Questi gli Chef, i loro ristoranti, la loro area di provenienza dalla quale sono stati selezionati e i designer che li affiancheranno: - ITALY, Paolo Griffa - Piccolo Lago, Verbania Designer: Vivetta - FRANCE, Paul Feybesse - Pavillon Ledoyen, Paris Designer: Maison Père Camille Omerin - GERMANY-AUSTRIA, Tobias Wussler - Landhaus Bacher, Mautern an der Donau, Austria Designer: Arthur Arbesser - SWITZERLAND, Martin Elschner – Sonnenburg, Zurich Designer: Portenier Roth - PAIN-PORTUGAL, David Andrés Morera – ABaC, Barcelona, Spain Designer: Moises Nieto - UK-IRELAND, Mark Moriarty - The Culinary Counter, Dublin, Ireland Designer: Kirsty Ward - RUSSIA/BALTICS/CIS (EX SOVIET UNION), Eldar Muradov - Mansarda, St.Petersburg, Russia Designer: Anton Belinskiy - SCANDINAVIA(NORWAY/SWEDEN/FINLAND/DENMARK), Christian André Pettersen – Spiseriet, Stavanger, Norway Designer: Altewai Saome - EAST EUROPE, Stefan Barca, Belgrade, Serbia Designer: Dora Abodi - BENELUX, Alex Joseph - Rouge Tomate in Brussels, Belgium Designer: Hellen Van Rees - MED COUNTRIES, Alexandros Tsiotinis - Calypso Restaurant, Elounda, Greece Designer: Daizy Shely - USA, Vinson Petrillo - Zero George Street Hotel and Restaurant, Charleston, South Carolina Designer: A Morir - CANADA, Paul Moran - CMH-K2 Lodge, Nakusp Designer CG Chris Gelinas - AFRICA-MIDDLE EAST - Angelo Scirocco, Chefs Warehouse and Canteen, Cape Town, South Africa Designer: Ashi Studio - LATIN AMERICA – CARIBBEAN – Maria José Jordan, Amaz, Lima, Perù Designer: Paula Cademartori - PACIFIC (AUSTRALIA/NZ/PACIFIC ISLANDS) Peter Gunn - Attica, Melbourne, Australia Designer: Christopher Esber - CHINA, Zhu Wenyuan - Lady Bund, Shanghai Designer: Xiao Li - JAPAN - Ryoma Shida - ESqUISSE, Tokyo Designer: Yasutoshi Ezumi - NORTHERN - EAST ASIA, Jinyong Park - Chef de Partie from Zero Complex, Seoul, South Korea Designer: Miuniku - SOUTHERN - EAST ASIA, Kirk Westaway - JAAN restaurant, Singapore Designer: Ken Samudio (Click to read more)


VALPOLICELLA SEMPRE PIÙ A SOSTENIBILITÀ GARANTITA

Spinge sulla sostenibilità il Consorzio di Tutela Vini della Valpolicella che ha presentato oggi a San Pietro in Cariano il protocollo di certificazione sulla difesa integrata in vigna approvato da Siquria, società italiana per la qualità e la rintracciabilità degli alimenti. Il percorso, che prevede due certificazioni indipendenti ottenibili anche singolarmente, sarà attivo dalla prossima campagna vendemmiale. La prima si applica alle uve coltivate con la tecnica della difesa dalle tignole mediante confusione sessuale (un metodo biotecnologico preventivo alternativo all’utilizzo degli insetticidi), mentre la seconda disciplina l’impiego di fitosanitari a favore di prodotti a minor impatto ambientale in attuazione del Protocollo Tecnico di Produzione Integrata del Consorzio. Per Olga Bussinello, direttrice del Consorzio Tutela Vini Valpolicella: “Dal 2011 lavoriamo per garantire alla Valpolicella uno sviluppo che risponda alle esigenze dell’ambiente e del territorio, con soluzioni calibrate sulle possibilità tecniche ed economiche delle nostre aziende. Il percorso di certificazione rappresenta invece uno strumento che risponde anche alle nuove richieste del consumatore, italiano e straniero, sempre più attento alla qualità e salubrità del prodotto. Sta infatti crescendo la domanda di vini ecocompatibili e biologici – ha proseguito Bussinello –, richiesti soprattutto in Germania e Nord Europa, mercati di riferimento per la Valpolicella”. (Click to read more)


Il Gruppo Cevico inaugura il Wine Bar “Tot i de” a Xiamen in Cina

Con il Gruppo Cevico i vini Romagnoli si fanno strada in Cina grazie all’apertura a Xiamen del quinto wine bar a marchio “Tot i de” (Tutti i giorni). Inaugurato nei giorni scorsi alla presenza di Marco Nannetti del Gruppo Cevico, l’obiettivo del locale è quello di avvicinare il popolo cinese al vino, nonché far conoscere la tradizione culinaria dell’Emilia Romagna in terra asiatica. Il wine bar emiliano romagnolo “Tot i de” è frutto di un accordo del Gruppo Cevico con partnership cinese, e propone in esclusiva l’ampia gamma di vini del gruppo cooperativo romagnolo assieme ai prodotti alimentari d’eccellenza dell’Emilia-Romagna. Si tratta della quinta apertura col medesimo format in terra asiatica, dopo quelle in Giappone (Tokio e Hiroshima) e Corea (due a Seul). Una scelta in sintonia con la sempre maggiore attenzione del Gruppo Cevico verso il mercato internazionale, che ha registrato un +13% sul fatturato, con il gruppo cooperativo tra i maggiori esportatori italiani di vino nel mercato cinese. (Click to read more)


Bologna. Rinnovate le cariche dell’Associazione del Club dei Sapori

l Consiglio Direttivo del Club dei Sapori si è riunito in questi giorni dopo l’evento di Arte&Cibo, tenutosi di recente a Pieve di Cento (BO), per rinnovare i ruoli dirigenziali e assegnare le cariche per il prossimo quinquennio 2015-2020. È stato riconfermato alla presidenza Giulio Biasion, editore e giornalista, ideatore di numerosi eventi realizzati dall’Associazione negli ultimi anni, sempre ben coadiuvato dagli altri membri del direttivo; si occuperà di rapporti con enti locali, itticoltura d’acqua dolce, rapporti con le delegazioni regionali, settore ospitalità. Tra i soci fondatori Piero Valdiserra - neo Segretario Generale del Club – avrà la delega in particolare all’area marketing e allo sviluppo del brand “Balla degli Spaghetti alla Bolognese”, nonché come relatore a vari eventi. Una piacevole novità viene da una qualificata presenza femminile: la giornalista Donatella Luccarini - nominata Vicepresidente - si occuperà di cultura, rapporti con enti turistici esteri, social network, sport e cene associative. Gli altri consiglieri riconfermati sono: Gianni Biagi (rapporti con enti locali e settori cinema e musica), Umberto Faedi (settore vino, cene associative, iniziative varie, “Balla Spaghetti”), Enrico Gurioli (settori ittico, marino e oleario); tre i nuovi consiglieri a cominciare da Pier Leandro Guernelli (rapporti con aziende alimentari, sponsorizzazioni e segreteria cene soci), quindi Franco Mioni (ristorazione, sviluppo iniziative “Balla Spaghetti”, tour gastronomici e serate), e il maitre-sommelier Pier Luigi Nanni (settore vino, servizio a cene/eventi, rapporti con Istituti Alberghieri). (Click to read more)







l'Adige





Magnolia#

Perlage#

Cantarutti#

Ricchi#

Vini alto adige#

Tenuta Barbon#



stayinZONA#

Diwine Export#

Le Marchesine#

Mozzarella di Bufala Campana DOP#

Festival del Centenario#

Cantina Terzini#

Collina dei Ciliegi#

Col di Rocca#

Santa Sofia#

Terre Nobili#

Corte Sermana#

la Viarte#

Masseria Falvo#

Patrizia Leonardi#

Col del Lupo#



Bonotto delle Tezze#

Latteria Soligo#

WWM America#

Enoteca Cormons#